Test del respiro per il Covid-19

Quali sono i livelli accettabili dei TVOC nell’aria?
28 Luglio 2020

3D rendering, coronavirus cells covid-19 influenza flowing on grey gradient background as dangerous flu strain cases as a pandemic medical health risk concept of disease cells risk

L’analisi del respiro potrebbe essere una soluzione ai test rapidi e non invasivi per COVID-19?

Il coronavirus  ha portato molte sfide a livello mondiale in un brevissimo lasso di tempo e la corsa per produrre un test affidabile e rapido è già iniziata; attualmente il test più comune è il metodo PCR, che viene utilizzato per rilevare l’RNA e quindi le informazioni genetiche sul virus. Tuttavia, come tutti i test ci sono dei limiti, questo test si basa sul fatto che la persona effettivamente infettata dal virus  abbia una quantità sufficiente di virus presente sul  tampone. Un falso negativo comunque  può verificarsi per molte ragioni; il campione può contenere una quantità insufficiente di virus perché la posizione del tampone in fase di campionamento  non è appropriata per lo stadio dell’infezione  o il tempo intercorso tra il campionamento e l’analisi è troppo lungo.

Usando l’alito come campione, sarebbe possibile misurare facilmente dei biomarcatori come  i composti organici volatili (COV)  rilasciati; il Breathtest o Test del Respiro è una tecnica di campionamento e analisi alternativa applicata a molte patologie soprattutto per quanto riguarda le intolleranze.

I Test del respiro per il Covid-19 non solo fornirebbero un campione illimitato ma sarebbero  non invasivi con la possibilità di una diagnosi paziente molto rapida .

Alcuni centri ricerca sia in Italia che nel Mondo ci stanno lavorando seriamente ; per esempio  il Centro Malattie e Prevenzione di Pechino ha pubblicato un lavoro Breath-borne VOC Biomarkers for COVID-19  che identifica  quali particelle di Voc nel respiro vengono emesse da un ammalato Covid.

I ricercatori dell’ospedale La Croix-Rousse di Lione, in Francia, hanno sviluppato un particolare test del respiro per COVID-19. French hospital breath test for COVID-19 Lo screening non invasivo utilizza una macchina che testa le goccioline mentre i pazienti espirano in un tubo, proprio come un normale test dell’etilometro. In pochi secondi, i risultati vengono forniti sui particolari composti chimici presenti nel respiro, quindi se una persona è portatrice di coronavirus o meno. “ Con un test rapido come questo significa che avremo subito i risultati, e potremo quindi agire più velocemente sui  pazienti.”, ha dichiarato alla Reuters il professor Jean-Christophe Richard, primario del reparto di terapia intensiva presso il nosocomio francese.

Strumento portatile Ion Science Italia utilizzato per monitorare i VOC nei Breath Test

 

Al momento siamo  ancora in fase sperimentale, dunque è doveroso attendere i risultati degli studi clinici approfonditi per conoscerne l’effettiva efficacia diagnostica, ma la tecnologia è sempre in continua evoluzione e i detector inseriti negli strumenti scientifici sono in grado di analizzare particelle sempre più piccole, non ci resta che attendere   le pubblicazioni su riviste qualificate.

Per maggiori informazioni potete scrivere a   massimo.albertazzi@ionscience.it

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi